via Kassel, 17 - Firenze Sud, zona viale Europa
055 65 32 386
psoriasi e vitiliggine logo

Psoriasi e vitiligine

VITILIGINE

La vitiligine è un disordine acquisito della pigmentazione cutanea caratterizzato dalla comparsa di chiazze acromiche (bianche) circoscritte, con tendenza alla progressione, nelle quali i melanociti sono assenti o ridotti di numero. La vitiligine è una malattia relativamente frequente con una prevalenza compresa tra lo 0,5% e il 2% della popolazione mondiale. Le cause della malattia sono ad oggi poco conosciute, anche se potrebbero essere riferite ad alterazioni del sistema immunitario. Le lesioni tendono a comparire mantenendo una certa simmetria a livello della cute esposta ai raggi ultravioletti (volto ed estremità degli arti superiori ed inferiori) risultando più evidenti in soggetti con pelle scura. La diagnosi della vitiligine è clinica e può essere confermata dalla lampada di Wood, con la quale le chiazze assumono un caratteristico colore bianco avorio. Gli attuali principali trattamenti farmacologici includono l’uso di cortisone topico, inibitori della calcineurina, derivati della vitamina D e farmaci sistemici, come steroidi e antiossidanti per via orale, terapia con raggi ultravioletti (UVA, UVA1, PUVA, UVBnb, Excilite 308 nm) e chirurgia.

 

PSORIASI

La psoriasi è una malattia molto comune che coinvolge l’1-5% di tutta la popolazione e che presenta un’eziologia ancora ignota, ma probabilmente autoimmune. È caratterizzata da un’aumentata proliferazione epidermica che porta alla formazione di squame argentee o biancastre che ricoprono chiazze arrossate, per lo più asintomatiche. Le squame sono secche, in genere grandi e spesse e possono essere asportate facilmente. Le lesioni psoriasiche si localizzano, per lo più simmetricamente, alle superfici estensorie dei gomiti e delle ginocchia, in regione sacrale e sul cuoio capelluto. Le dimensioni variano da pochi millimetri (forma guttata) a qualche centimetro (forma a carta geografica), fino a una decina di centimetri e oltre. Nella psoriasi può essere presente un coinvolgimento ungueale e articolare. La diagnosi della psoriasi è clinica e nelle forme dubbie può risultare risolutivo l’esame istologico. Il trattamento varia a seconda della sede delle lesioni e della gravità della malattia. Trattamenti topici efficaci comprendono emollienti e cheratolitici, corticosteroidi, derivati della vitamina D, derivati del catrame e degli acidi retinoici, inibitori della calcineurina. Tali terapie nelle forme estese si possono associare a terapia con raggi ultravioletti (UVA, UVA1, PUVA, UVBnb, Excilite 308 nm). Tra i farmaci sistemici risultano efficaci farmaci immunosoppressori come la ciclosporina e il metotrexato. Nella terapia dell’artrite psoriasica e della psoriasi grave stanno assumendo particolare importanza i farmaci biologici.

 

TRATTAMENTO MANI PSORIASI

 

TRATTAMENTO SCOLLO PSORIASI

    Casistica

Prima del trattamento

Dopo il trattamento